lunedì 2 agosto 2010

**

Attendo ottimista il prossimo squillo, il prossimo foglio, il prossimo buco. E intanto spero che l’ottimismo non sia un male.

La gente guarda avanti con occhi disincantati. Un modo per non avere delusioni dal domani, forse.
Io invece guardo al minuto prossimo, alla prossima ora, al prossimo giorno, carica di fiducia. Nonostante la paura.
Certo che ho paura. Come si fa a non averne dopo quello che è successo?
Eppure, non so fare altrimenti. E attendo, ottimista. Che arrivi il prossimo squillo, il prossimo foglio, il prossimo buco. Sperando non mi piombi addosso il mio castello carico d'incanto.
RedLilith{LN}

Nessun commento:

Posta un commento