lunedì 2 agosto 2010

Come una piccola iena. Ma con giudizio.

Dicono che certe cure facciano male all’umore e rendano la pelle irascibile. Ma il bisogno aziona la molla della lucidità, e mette in mostra particolari che la nebbia emotiva nasconde. Vedo ad esempio, che non ho la pelle repellente, che alla rabbia non sono mai stata immune. Vedo che assorbire colpo su colpo mi ha provocato solo un gran male. E allora, cambio registro. Non sparo ai passanti ad occhi chiusi, ma il vaso dell’indulgenza è pieno fino all’orlo. Oggi non ho energie da spendere dietro paturnie celestiali, oggi non ho più spazio per incassare. Sbotto non appena si cerca di farmi male. Un modo come un altro per evitare l’implosione..

Red Lilith {LN}

Nessun commento:

Posta un commento