lunedì 2 agosto 2010

E mi emoziono ancora

Sei distante chilometri da me, eppure Ti sento vicinissimo. Questa percezione a tratti mi stupisce e a tratti mi emoziona. Sei l’Uomo che ha dato vita a questa Donna, un albero piantato nella terra della mia esistenza. Un robusto e vigoroso albero che mi dà ombra nelle giornate d’afa e mi nutre dei frutti che produce. Di Te conosco le sfumature di ogni foglia, la consistenza di ogni nodo, il percorso di ogni ramo. Conosco il senso vero delle Tue parole, il valore profondo dei Tuoi silenzi. Conosco di Te anche ciò che non mi hai mai mostrato. Amo la sapienza delle Tue mani. La luminosità della Tua mente viva e l’audace purezza dei Tuoi pensieri. Amo i luoghi in cui mi conduci quando sono tra le Tue braccia. Giardini nei quali mi perdo e mi ritrovo ogni volta che siamo insieme. M’incanta, ancora, la Tua capacità di trasfondere attimi di eterno dentro di me. Potrei disegnare il Tuo volto ad occhi chiusi. E tutto questo mi emoziona e stupisce ancora.

RedLilith{LN}

Nessun commento:

Posta un commento