lunedì 2 agosto 2010

Ora

Ti voglio "Ora” .

E quel ORA diventa una spina che mi lacera il fianco.
Perché ogni Ora senza è una stilla di dolore che si dilata,
come cerchi in uno stagno quando lanci un sasso.
E se non ti volessi come ti voglio, non lo sentirei neppure tutto questo affanno.
E se non ti sentissi nel sangue, non tremerei come tremo ORA.
E’ che sei Tu. E’ che sono Io. E sono Tua.
E’ che quando Tu non sei, mi si svuota l'anima,
e poi si stringe, in una morsa, come un nodo che mi occlude il petto.
Ti voglio. Con il sangue che ORA ti circola dentro.
Il mio sangue
Il Tuo sangue
il Nostro patto...
Sentimi.
E senti le lacrime che mi scorrono in viso.
Senza avere neppure la Tua bocca per poter naufragare.
Red Lilith{LN}

Nessun commento:

Posta un commento