lunedì 2 agosto 2010

sono maledetta come lucifero prima della sua caduta

E il mio maestro mi insegnò com'è difficile


trovare l'alba

dentro l'imbrunire...

(Franco Battiato, La prospettiva Nevskij)



Ho l’anima appesa a un gancio, appesantita dalla mancanza, trascinata verso il basso, che si contorce in uno spasmo di dolore. Appesa, attendo. Tu sei la mancanza che cerca un’alba che non arriva ancora, ed è penombra nella stanza, penombra nella strada, ombra fitta dentro di me. È un vuoto che mangia il cuore e che brucia come una lama nel ventre. E' difficile trattenere il pianto. Può torturare così l’assenza? Ti guardo in ginocchio e penso: sono maledetta come lucifero prima della sua caduta. E dopo.

Red Lilith{LN}

Nessun commento:

Posta un commento