lunedì 2 agosto 2010

Storia di una rossa venuta dall'inferno

In una calda sera di luglio, una di quelle sere in cui l'aria ti resta appiccicato addosso come un francobollo, una giovane donna e un giovane uomo, passeggiavano lungo un viale alberato in cerca di refrigerio. La donna aveva lunghi capelli ricci e rossi.. ed aveva i capelli ricci e rossi perchè era figlia del diavolo e le scorreva il fuoco nelle vene. Sicchè tutti quando la vedevano arrivare, facevano il segno della croce e cambiavano strada. Passeggiavano da quasi cinque minuti, quando qualcuno, vestito in abito scuro, appoggiò la sua mano sulla spalla di lui, il quale, tuttavia, non sembrò accorgersene.Lei invece, la rossa, che al fruscio delle sottane di seta prestava sempre molta attenzione, drizzò le orecchie come sole le cagne che vivono all'inferno sanno fare, alzò il suo sguardo di fuoco, e rivolgendosi al povero sventurato semplicemnte disse: "Cerchi qualcuno"?E il povero sventurato, tramortito da quelle parole che sembrava venissero dall'oltretomba, fece il segno della croce e in un attimo... puff... scomparve. Red Lilith{LN}

Nessun commento:

Posta un commento