lunedì 6 settembre 2010

allo specchio

Lavoro come una clarissa tutto il giorno e di notte somiglio a una lupa irrequieta che ulula alla luna. Rispondo alla dottrina con l’eresia. Osservo le mie esuberanze con l’occhio complice di una compagna di baldoria. La pietra per la lapidazione è pronta, ma nessuno osa coglierla. Forse è scoppiata una bomba nel cassetto del Super-Io. Anzi, è così certamente.
Red Lilith{LN}

2 commenti:

  1. Dev'essere interessante passare la notte in un convento di clarisse.

    RispondiElimina
  2. Sono un Dom e mi è piaciuto molto il tuo blog, spero che leggere e commentare la mia scrittura e in modo che possiamo imparare gli uni dagli altri.

    RispondiElimina