lunedì 6 settembre 2010

quasi morta

Se ti dicessi che mi manchi da spezzare il fiato, ne rideresti dicendo “respiri ancora”.
Eppure, concentrandomi sui movimenti del mio corpo, posso sentire quella frazione di tempo infinitamente breve in cui il respiro s'arresta, e il cuore interrompe il suo battito e la vita sembra fermarsi. Ecco, è in quella pausa brevissima, in quell’intervallo di tempo tra due respiri e tra due battiti, in quell’attimo in cui la vita tace… è lì che risiede la tua mancanza. E in quel silenzio greve, appena percepibile alla mente, io giaccio, ghiacciata, quasi morta.

Red Lilith{LN}

1 commento: